I Klauber sul nuovo numero di CHARTA

pubblicato in: Bibliofilia | 1

Ai tantissimi  appassionati di antiche incisioni e  di libri religiosi, voglio segnalare il mio saggio pubblicato sull’ultimo numero di CHARTA (è il numero 157 di maggio-giugno 2018).

La copertina di CHARTA n. 157

Come molti sanno il nome dei Klauber, i fratelli incisori di Augsburg, ha dato prestigio a un settore come l’iconografia religiosa popolare e, in ambito collezionistico, alla filiconia.

Il saggio è dedicato proprio alla Serie delle Litaniae Lauretanae dei Fratelli Klauber, ne ripercorre la storia attraverso le numerose edizioni pubblicate in Germania e nel resto dell’Europa e del mondo, passando per le varie ristampe e i plagi di cui fu oggetto questa celebre opera.

Se i Klauber furono gli incisori, e in alcuni casi anche gli editori, l’inventore dei soggetti fu un gesuita, morto un anno prima della pubblicazione della prima edizione tedesca: il suo nome era Udalrich Probst. Il commento spirituale alle singole invocazioni fu invece affidato al predicatore Francesco Saverio Dornn.

La serie in questione, che – come accennato – ebbe un successo planetario, presenta non poche curiosità, in alcuni casi avvolte nel mistero. Quante edizioni sono state pubblicate? In quali paesi e con quali titoli? Quali sono le edizioni italiane?

Interessante è anche il raffronto fra l’edizione francese della serie dei Klauber e l’edizione (plagio) dell’editore parigino P.J. Camus.

Come dicevo sono emerse molte curiosità. Per esempio: perché la Madonna raffigurata nelle singole incisioni/invocazioni è diversa nell’aspetto dall’iconografia tipica della Vergine di Loreto, alla quale la serie è appunto dedicata? Oppure: perché le immagini sono ricche di simboli che con la religione cristiana non hanno alcun legame apparente? Eppure l’opera era indirizzata alla massa dei fedeli della Madonna di Loreto, che certamente non avevano un livello culturale molto elevato, anzi, al contrario erano analfabeti.

Questo e altro ancora troverete nelle sei pagine che la rivista ha dedicato al mio saggio.

Il numero 157 di CHARTA lo trovate nelle migliori librerie italiane, oppure potete richiederlo direttamente alla casa editrice novacharta

Se avete trovato il post di vostro interesse potete esprimere la vostra opinione postando un commento o semplicemente condividendolo su uno dei vostri profili social cliccando su una delle icone poste all’inizio dell’articolo.

Copyright (©) Tutti i diritti riservati

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code