La vita di San Francesco di Paola… in un fumetto del 1700

postato in: Bibliofilia | 2

Il libro che voglio sottoporre all’attenzione degli amici che seguono questo sito è davvero molto particolare.

Il volumetto, di formato in 4° (cm. 20 x 25 circa), composto di ventidue pagine in carta vergellata, con copertina in pergamena, ha per titolo “VITA E MIRACOLI DI S. FRANCESCO DI PAOLA PATRIARCA DELL’ORDINE DEI MINIMI“.

Il frontespizio – a mio avviso però dovrebbe trattarsi di Antiporta –  oltre al titolo, raffigura il Santo calabrese, ritratto in un ovale.

Ai lati due angioletti, ciascuno dei quali regge un cartiglio, con le rispettive scritte “JESUS” e “MARIA”, mentre nella parte inferiore due allegorie, la Carità e l’Umiltà, evidenziano il personaggio. L’incisione, molto bella, che potete osservare a sinistra, porta la firma di Simone Durello (Milano, 13 maggio 1641 – 11 novembre 1719).

La seconda incisione è rappresentata da un altro, spettacolare, ritratto del Santo, simile al precedente ma molto più grande, sempre inciso dal Durello.

Sull’ovale dell’immagine, una didascalia avverte che si tratta della “VERA EFFIGIE DI S. FRANCESCO DI PAOLA CAVATA DAL PROTOTIPO CHE SI CONSERVA IN ROMA NEL PALAZZO VATICANO”. Agli angoli, i quattro momenti principali della  sua esistenza: la nascita (1416), la fondazione dell’Ordine (1435), il viaggio in Francia (1482), la morte (1507).

Alla base dell’immagine, ancora una didascalia così recita: “Vero ritratto di S. FRANCESCO DI PAULA cavato dal Originale, che si conserva in Roma nel palazzo Vaticano quale fu inviato da Francesco primo Re di Francia a Papa Leon decimo da cui fu canonizzato l anno mille cinquecento die cinque“.

Ma la parte più interessante dell’opera è costituita dalle pagine che seguono, le quali contengono venti tavole incise su rame da Jean Baptiste Labee. Ogni tavola si compone di quattro riquadri, ognuno dei quali rappresenta un momento della vita del Santo, sottolineato dal testo narrativo. In pratica alla stessa  maniera di una narrazione a fumetti.

L’originale volumetto fu pubblicato verso la fine del XVII secolo a Genova (o forse a Milano) da Bernardo Serponte, Padre Provinciale dell’Ordine dei Minimi di Milano, che volle dedicarlo a Francesco Maria Spinola, Grande di Spagna, Duca di San Pietro, la cui nascita avvenne per grazia del Santo di Paola.

Se avete trovato il post di vostro interesse potete esprimere la vostra opinione postando un commento o semplicemente cliccando su MiPiace posto all’inizio dell’articolo.

 Copyright (©) Tutti i diritti riservati

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

2 risposte

  1. Rita

    L’iconografia di San Francesco di Paola è una parte importante per la conoscenza, la storiografia e per la fede. I testi corredati con numerose incisioni offrivano al lettore una conoscenza più diretta e spesso quest’ultime divenivano immagini sacre da ritagliare e conservare. Il testo segnalato dall’autore è di pregevole fattura grazie alla collaborazione di incisori di grande professionalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code