L’orologio astronomico della cattedrale di Strasburgo

postato in: Generale | 1
Cartolina meccanica. Francia. Edizioni LUIB & C. Metà XX.
Cartolina meccanica. Francia. Edizioni LUIB & C. Metà XX.

Coloro che non hanno ancora raggiunto i cosiddetti anta, che sono cresciuti con la tecnologia dei computer e altri dispositivi – pensiamo ai recenti droni – sorrideranno nel vedere l’oggetto che vi sto mostrando. È una cartolina meccanica, stampata in offset intorno alla metà del secolo scorso, che raffigura il famoso orologio astronomico posizionato all’interno della cattedrale di Strasburgo, in Francia.

La particolarità della cartolina consiste nel fatto che è provvista di una ruota, che fatta girare simula alcuni movimenti che avvengono appunto sul celebre orologio, il cui meccanismo a figure mobili fu realizzato fra il 1838 e il 1842 da Jean Baptiste Schwilgué (1776-1856).

Sul verso della cartolina è scritta la storia di questo importante strumento, con la descrizione dell’intero meccanismo, che io però  non riporterò. Chi vorrà approfondire la conoscenza, potrà farlo facendo una semplice ricerca sul web, dove abbondano i siti che ne parlano, compresa ovviamente wikipedia

Mi limiterò a descrivervi l’oggetto in questione, che possiamo considerare come appartenente alla categoria delle cartoline religiose, di cui pure ogni tanto trattiamo su  questo sito.

Come ho accennato, all’interno della cartolina è inserita una ruota sulla quale sono disegnate le figure, che rappresentano le statue che si muovono sull’orologio originale. Ovviamente, su quest’ultimo avvengono tutta una serie di movimenti che, per ragioni facilmente immaginabili, sulla cartolina non è stato possibile riprodurre. Per esempio, il gallo che si trova posizionato sulla sommità del campanile di sinistra, nell’orologio che si trova nella cattedrale, quando sfilano i dodici apostoli, canta per tre volte, rievocando il noto episodio evangelico.

Sulla cartolina i dodici apostoli si possono vedere sfilare facendo girare la ruota. Si parte dall’immagine di Gesù che parla loro e poi, mano a mano, si possono vedere le loro figure che passano.

Al di sotto delle figure degli apostoli, vediamo raffigurata la Morte, con la falce in mano, che sull’orologio originale batte il martello sulle campane, dando l’avvio al meccanismo. Seguono quattro figure: un bambino, un giovane, un adulto e un vecchio, che rappresentano le quattro stagioni della vita.

Le figure in movimento
Le figure in movimento

Al di sotto dell’orologio che segna le ore e i minuti, si possono vedere muoversi dei personaggi su dei carri trainati da cavalli o da altri animali. Si tratta di personaggi mitologici, che rappresentano i giorni della settimana (infatti sono sette).

Il “complesso meccanismo” della cartolina finisce qui, ma ciò che essa ricorda – e non mi riferisco all’oggetto raffigurato – dura circa un secolo.

Se avete trovato il post di vostro interesse potete esprimere la vostra opinione postando un commento o semplicemente cliccando su MiPiace posto all’inizio dell’articolo.

Copyright (©) Tutti i diritti riservati

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Rispondi a angela rotundo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code