Manufatti devozionali: i “cuori monastici”

pubblicato in: Reliquie | 1

Quando si parla di oggetti devozionali si entra in un ambito molto particolare, che spazia dalle medagliette votive ai reliquiari domestici (VEDI QUI), passando per una serie di manufatti realizzati nei monasteri dalle monache.

Appartengono a quest’ultima tipologia quei cuscinetti a forma di cuore, ricoperti con tessuto di seta e ricamati, con aggiunta di perline di vetro e altro materiale (fili di metallo).

L’oggetto che sottopongo alla vostra attenzione è appunto un cuore-cuscinetto, asimmetrico con la punta rivolta verso sinistra, con i contorni riccamente ricamati. Il cuscinetto è ricoperto di seta di colore rosa, sul retro, e beige scuro sulla parte anteriore. Questa è adornata di perline (finte) che formano dei motivi decorativi, a mo’ di cornice, al centro della quale è applicata un’immaginetta ovale raffigurante il Sacro Cuore di Gesù.

Grazie all’immaginetta fotografica è possibile tentare di datare il manufatto intorno alla metà – poco successivo – del XIX secolo.

Ma il dato più interessante è costituito da un altro particolare: all’interno del cuscinetto erano stati inseriti dei pezzettini di carta,  su uno dei quali è raffigurata l‘immagine della Vergine con il Bambino.

Si tratta di una piccolissima incisione su carta, della misura di cm 1,2 x 1,2. Gli altri pezzi contengo delle scritte: in quella più piccola si trova stampato nome di “Jesus“, in quella più grande sono stampati due testi di benedizione, una in latino, l’altra in italiano (potete leggerle entrambe ingrandendo la relativa foto).

Su un’altra striscia di carta si legge invece una particolare invocazione/benedizione dedicata probabilmente a San Gennaro, a giudicare da quanto si deduce dalla traduzione del testo: Per il prodigioso tuo Sangue, che – o Beato Gennaro – versasti per la tua fede, mantieni a noi tutta la grazia e l’amore di Nostro Signore Gesù Cristo. Amen

Infine, su una piccola striscetta di circa cm 2,5, è riportata la seguente serie di lettere:

ICTVIFOPNPCFP

Quale possa essere il significato delle lettere non è dato saperlo: potrebbe trattarsi di una formula esorcistica o una particolare formula di benedizione, per la quale a ogni lettera corrisponde l’iniziale di una parola o di una frase. In proposito, è troppo semplice pensare che le prime due lettere (“IC”) corrispondano a “Iesus Christus”.

Se avete trovato il post di vostro interesse potete esprimere la vostra opinione postando un commento o semplicemente condividendolo su uno dei vostri profili social cliccando su una delle icone poste all’inizio dell’articolo.

Copyright (©) Tutti i diritti riservati

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

  1. angela rotundo

    il cuoricino è stupendo inserito in un articolo molto interessante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code