I peggiori incubi del collezionista filiconico

postato in: Curiosità, Generale | 0

Ogni collezionista cartaceo sa benissimo che gli oggetti della propria passione sono fra i più delicati. A differenza dei numismatici o di chi colleziona armi antiche, il filiconico deve fare i conti con tutta una serie di minacce che tormentano i suoi sonni tranquilli. Quella che segue è una classifica dei peggiori

  1. Incendio
    Al primo posto penso che domini il timore che l’intera collezione vada in fumo, a causa di un incendio. A parte i danni che il fuoco provocherebbe all’intera abitazione, la collezione andrebbe distrutta per sempre.

  2. Tarme, lepisma e vari mangiatori di carta
    Penso che ognuno di noi nella vita li abbia incontrati almeno una volta. Se non le tarme o i tarli, sicuramente i famosi pesciolini d’argento che sono ghiottissimi di carta. Non c’è cosa peggiore che scoprire le nostre immaginette percorse da gallerie scavate o mangiate da questi innocui, ma altrettanto pericolosi roditori cartacei. Le soluzioni ci sono, ma richiedono comunque grande e continua attenzione.
  3. Muffa, calore, umidità e altri agenti naturali
    Questo è forse l’incubo che, a differenza degli altri, può essere benissimo scongiurato dalla nostra perizia. Tenere la nostra collezione in un luogo asciutto, privo di polvere e lontano dalla luce diretta del sole, dovrebbe essere sufficiente. Come ho già detto altre volte, potrà sembrare strano (ma non lo è!), le immaginette moderne – mi riferisco alla produzione degli ultimi 200 anni circa – temono i danni provocati dagli agenti naturali molto di più di quelle antiche.

  4. Furto
    Chi ha avuto la sfortuna di ricevere la visita indesiderata di un ladro, comprende quanto possa essere fastidiosa, per usare un eufemismo. Vedersi violare la propria vita privata dev’essere un’esperienza davvero traumatica. Se a questo aggiungiamo che potrebbero portarsi via le nostre immaginette, allora l’incubo è completo. Ho di proposito usato il condizionale, perché penso che – a differenza di altri oggetti, all’apparenza più preziosi (pensiamo a oro, gioielli, denaro) – sotto questo aspetto, la nostra collezione non rischia moltissimo. Perché un ladro dovrebbe caricarsi dei pesanti album pieni di carta? Per farne cosa? Venderli, per ricavarne quanto?
  5. Bambini
    Spiegate subito ai vostri bambini (figli, nipoti, figli di amici) che con quelle figurine che avete sistemato con tanta cura negli album non ci si può giocare. Il consiglio è di tenerli in una stanza off-limits o comunque in uno scaffale non raggiungibile per le manine curiose dei piccoli investigatori. Il consiglio è indirizzato soprattutto ai permissivi nonni. In realtà avrei dovuto inserire tale pericolo al primo posto per il grado di rischio, ma “stranamente” non costituisce un incubo. L’eventualità che un canivet possa finire nelle mani di un bimbo per essere colorato con i pastelli è – a torto – del tutto trascurata.

Se avete ulteriori paure fatecelo sapere, postando un vostro commento.

Se avete trovato il post di vostro interesse potete esprimere la vostra opinione postando un commento o semplicemente cliccando su MiPiace posto all’inizio dell’articolo.

 Copyright (©) Tutti i diritti riservati

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code