Vi ritenete collezionisti, raccoglitori o cultori?

postato in: Generale | 11
Cromolitografia italiana inizi 900 Cod. 28 VdS: 6,00
Cromolitografia italiana inizi 900

Non so se questo sondaggio potrà dare un’idea precisa del complesso mondo della filiconia. Complesso, perché le persone che sono più o meno interessate ai santini sono diverse migliaia, in Italia come nel resto del mondo, molto meno quelli che frequentano il web.

Chi per un motivo, chi per un altro, tutti coloro che hanno superato gli anta, si trovano ad avere in casa, chiuso in qualche cassetto, un piccolo pacchetto di santini, magari raffiguranti il santo di cui sono devoti o lo sono stati i genitori, nonni, zii eo parenti vari.

Ma non tutti sono collezionisti, né è detto che siano raccoglitori o cultori. Cerchiamo di capire la differenza.

Collezionista. Il collezionista è colui che raccoglie immaginette, le classifica, le inserisce secondo un ordine preciso in un album. Ma non basta. Egli le osserva con una certa continuità e le studia, per comprenderne la storia, la provenienza geografica (e quella privata), la tecnica di produzione, l’editore o l’artista che le ha realizzate.

Raccoglitore. A differenza del primo, il raccoglitore si limita a raccogliere e a sistemare le immaginette in un luogo più o meno idoneo: album, scatola di cartone, etc. Non gli interessa classificare secondo specifici criteri – al massimo le sistema per soggetto – né cerca di approfondire la sua conoscenza.

Cultore. Il cultore ha un interesse principalmente culturale per le immaginette. La sua passione non è motivata dal pezzo in sé, quanto da quello che racchiude, in termini di storia e arte. Può anche fare a meno di possedere materialmente il pezzo, gli basta conoscerlo.

E ora veniamo allo scopo principale di questo post: voi principalmente come vi considerate?

Esprimete il vostro parere cliccando sul cerchietto di una delle alternative (si può esprimere una sola scelta) e poi cliccate sul tasto VOTE in basso

 

[poll id=”3″]

 

Se avete trovato il post di vostro interesse potete esprimere la vostra opinione postando un commento o semplicemente cliccando su MiPiace posto all’inizio dell’articolo.Copyright (©) Tutti i diritti riservati

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

11 risposte

  1. demetrio guzzardi

    Avrei detto CULTORE…, però per come hai descritto il COLLEZIONISTA… ho votato… “collezionista”…

  2. FRANCESCO

    Io ho votato collezionista perche’come descrizione un po’ mi ci vedo in fatti cerco di sistemarle in un certo ordine classificandone ogni immagine in ordine preciso con numero ed editore,per quanto riguarda la giografia ,l’artista , e la provenienza devo ancora imparare tanto

  3. rotundo angela

    come Francesco anche io mi reputo collezionista, vedendo le varie collezioni di altri collezionisti mi sembra di non avere molti pezzi pregiati,però quando guardo la mia collezione non sono meno degli altri.Come ho già detto altre volte leggendo i suoi articoli sto imparando tante cose che prima ignoravo.Grazie cordiali saluti

  4. EDMONDO BARCAROLI

    Avendo letto i vari commenti espressi e veduto la definizione di “Collezionista” ritengo che io rientri in tale categoria, come detto ance da Demetrio Guzzardi.
    Comunque mi reputo anche “Cultore” in quanto mi piace approntare delle collezioni dedicate a singole figure di Santità od a particolari periodi o località.

  5. salvatore

    mi considero un collezionista, non avendo mai approfondito la ricerca storica del personaggio ma solo quella grafica degli Editori. Collezionare è stata sempre la mia passione pur non avendo dei pezzi di alto valore storico ed iconografico, cercare, catalogare, classificare e leggere mi hanno dato la facoltà di inserirmi in questa detta cultura del Santino

  6. giuseppe

    io ho votato “collezionista”, ma in realtà non mi posso definire tale in quanto colleziono santini, li classifico con cura in raccoglitori differenti per soggetto e li osservo continuamente con dedizione, ma non posso dire di studiarli con approfondimento o ricercando “tecniche di produzione” o editori. Allo stesso modo non mi definirei un “raccoglitore” perchè mi sembra alquanto riduttivo.. diciamo che sarebbe meglio una definizione che stà in mezzo.

  7. domenico vella

    Ho optato per “collezionista”, visto la descrizione…..ma ho iniziato come “raccoglitore”!! (forse per certi aspetti, qualche volta ancora lo sono).
    Cultore per poche categorie (ma non posso solamente conoscere …..senza possedere)!!!
    Diciamo che sono ….più collezionista, meno raccoglitore e un pò cultore!!

  8. giuseppe colazzo

    Buona iniziativa. Saluti. Io e Loredana ci riteniamo umili collezionisti.

    • Fabrizio

      A mio parere per essere collezionisti e cultori bisogna essere a tutti i costi raccoglitore. Se non si possiede l”oggetto tra le mani non si può collezionare,catalogare o classificare tanto meno studiarne il suo valore commerciale,devozionale e culturale.

  9. domenico

    Buon giorno a tutti i lettori e grazie per l’opportunità di scrivere. Sicuramente sono un raccoglitore anche se preferisco definirmi un collezionista, anche se ho molti dubbi in merito perché mancano dei cataloghi ben precisi. Comunque un grazie è dovuto a questo sito che molto aiuta a chiarire le idee nel classificare e poter catalogare.

  10. Mariolina

    E’ interessante notare quanti commenti questo tuo sondaggio abbia originato. Mi ha fatto piacere constatare che c’e’ un termine che definisce e rende legittima la mia passione per le immaginette. E devo dire che il termine mi calza a pennello: “Cultore.” Il mio interesse, infatti, e’ per quanto esse “racchiudono,” come tu suggerisci, “in termini di storia ed arte,” ed aggiungerei, almeno nel mio caso, di “memoria,” legami con un passato ed una cultura oltreoceano, intimi archivi di ricordi.
    Come sempre, Biagio, tu stimoli inaspettate riflessioni. Grazie.
    Mariolina USA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code