Comprato on line. Vero affare o soldi buttati?

postato in: Mercati, Tecniche | 6
Immaginetta a teatrino aperta
Immaginetta a teatrino aperta

Ieri sera sul sito di aste on line più conosciuto al mondo, Ebay, è stata venduta un’interessante immaginetta al prezzo, altrettanto interessante, di Euro 271,00, oltre spese di spedizione.

Il pezzo  appartiene alla tipologia di immaginette a sistema, più specificamente conosciute come “immaginette a teatrino”.

Si tratta di una cromolitografia a parti mobili che se aperta, dispiegandone le parti, forma una scenografia di carta, in grado di sostenersi da sola.

Come al solito, è più facile che comprendiate di cosa sto parlando osservando le foto che con mille spiegazioni.

L’immagine è a tema natalizio e raffigura una scena che vede dei bambini che parlano con un vecchio (Babbo Natale?), all’interno di un panorama innevato, con gli angeli che osservano dal cielo.

E come al solito ci si chiede se il fortunato acquirente, aggiudicatario alla 41ma offerta, abbia fatto un vero affare o se invece abbia buttato via i suoi soldi.Ebay3

La risposta al nostro dubbio non è di facile soluzione.

E quando mai direte voi! In effetti, siamo di fronte a un pezzo molto particolare, risalente alla fine del XIX secolo, di probabile produzione francese. Un’immaginetta tridimensionale che se per alcuni rappresenta il trionfo del kitch, per altri invece appartiene alle cosiddette perle della produzione filiconica.

La stessa immaginetta chiusa
La stessa immaginetta chiusa

Ovviamente il giudizio è sospeso. Vale come sempre l’antico brocardo: de gustibus non est disputandum. Ciò che però è discutibile è, come accenavo sopra, il prezzo.

Generalmente questo tipo di immaginette ha delle quotazioni che vanno da un minimo di 35,00 euro (per i pezzi con un sistema più semplice) fino a 300,00 Euro, per quelle più antiche e soprattutto con un sistema più complesso.

Certamente si tratta di pezzi oggi difficilmente reperibili sul mercato, che conta una cerchia di collezionisti che, come tutti gli appassionati, cerca di accaparrarsi quel raro pezzo che una tantum fa capolino in qualche vetrina.

Detto ciò, nonostante personalmente ritenga che il prezzo sia effettivamente un po’ sopravvalutato rispetto al reale valore, va detto che per il collezionista alla ricerca di un pezzo mancante – ribadisco che stiamo parlando di un pezzo pressoché unico – trovarsi di fronte alla possibilità di arricchire la propria collezione con un nuovo esemplare sia un’occasione da non perdere.

Possibilità economiche permettendo, naturalmente.

Mi piacerebbe conoscere anche la vostra opinione, ma come al solito mi accontenterò di un MiPiace (trovate il tasto in alto all’inizio del post) qualora abbiate trovato l’articolo interessante.

 Copyright (©) Tutti i diritti riservati

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

6 risposte

  1. donata

    si vede che e un deputato che ci stanno rubando ,e che non sanno dove spendere i soldi che ci rubano

  2. rotundo angela

    L’articolo come al solito è molto interessante e istruttivo .Questa immaginetta è molto bella e mi ricorda le letterine tridimensionali che scrivevo quando ero piccola a Babbo Natale e poi come si usava a quei tempi veniva distrutta bruciandola. Cordiali saluti

  3. Mario Tasca

    Ne ho parecchie di queste “immaginette”, un’altra mia passione!
    Se in ottimo stato avrei pagato forse anche 80 euro….non certo di più!!

  4. Vincenzo

    Per quanto bello, non vale più di 30 – 40 euro. Il prezzo pagato è davvero esagerato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code