Dipinti su pasta d’ostia e madreperla

Intorno alla seconda metà del XIX secolo gli editori francesi di Saint-Sulpice scatenarono, come ben sappiamo, la loro fantasia, nella produzione di immaginette particolarmente “preziose”, che avevano lo scopo principale di attirare l’attenzione della clientela più raffinata e ricercata. L’immaginetta … Continua

Fiori ricamati che nascondono tesori

La storia dell’immagine a stampa si intreccia con quella dei manufatti, in genere di provenienza conventuale. Ma se tutti conosciamo i famosissimi canivets intagliati a mano o le miniature realizzate su pergamena, pochi forse sanno che nei monasteri femminili, le … Continua

L’effetto wow del marketing: nell’Ottocento, gli editori di immaginette già lo usavano

postato in: Curiosità, Generale, Tecniche | 0

Per chi ancora nutrisse dei dubbi sui veri scopi che spingevano gli editori di immaginette religiose, di tutti i tempi, a produrre tipologie sempre nuove, voglio parlare di “immaginette a sorpresa“. Con questa definizione in filiconia vengono classificate quelle immaginette … Continua

Pizzi, lustrini e paillettes

I primi a produrre immaginette piuttosto elaborate furono gli editori parigini, che inventarono un vero e proprio stile, ancora oggi conosciuto come “stile sansulpiciano” (o sulpiciano), dal nome della basilica di Saint-Sulpice, nel cui quartiere – a partire dalla metà … Continua

Quando lo stile inganna

postato in: Generale, Tecniche | 0

Come gli amici collezionisti ben sanno, non è facile riuscire a datare in maniera precisa un’immaginetta religiosa. Le difficoltà in tal senso derivano dal fatto che gli editori non usavano indicare la data di stampa, semplicemente perché i destinatari dei … Continua

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...