Il santo pittore, musicista, scrittore… e ideatore di immaginette devozionali

pubblicato in: Generale, Soggetti | 5
Cromolitografia raffigurante S. Alfonso Maria de' Liguori
Cromolitografia raffigurante S. Alfonso Maria de’ Liguori

C’è un’immaginetta che mi ha sempre incuriosito. Si tratta di Gesù Crocifisso – con ai piedi della Croce il serpente – dalle cui piaghe sono scagliate delle frecce.

Il soggetto fu ideato da Sant’Alfonso de Liguori, il quale nel 1719 lo dipinse in un quadro e successivamente lo fece stampare su immaginette calcografiche, che distribuì ai suoi cari fedeli.

Credo che possedere un esemplare della prima edizione di questa immaginetta commissionata

Incisione firmata Scafa di Napoli. Raffigura il Cristo Crocifisso di S. Alfonso
Incisione firmata Scafa di Napoli. Raffigura il Cristo Crocifisso di S. Alfonso

dal Santo, probabilmente a qualche incisore napoletano (ricordiamo che S. Alfonso era nato a Napoli il 27 settembre del 1696), sarebbe motivo di orgoglio per qualsiasi collezionista filiconico.

Si avvicina certamente all’incisione originale questa immagine stampata dal litografo napoletano Francesco Scafa verso la seconda metà del XIX secolo (vedi immagine a fianco).

Un’altra immaginetta, piuttosto conosciuta in ambito filiconico, dal titolo Reproduction d’un Christ peint par St. Alphonse de’ Liguori   fu pubblicata a Parigi con una tiratura di 500.000 esemplari dalla casa editrice della Vedova Saudinos-Ritouret, nell’ultimo decennio del XIX secolo.

L’identica cromolitografia fu anche pubblicata in Italia più o meno nello stesso periodo, forse dallo stesso editore parigino.

Come accennavo, alcune opere del Santo sono andate perdute e fra esse c’erano delle incisioni. Dobbiamo dunque accontentarci delle diverse riproduzioni che dalla prima metà del Settecento a oggi ci hanno consentito di conoscere l’opera d’arte di questo Santo, il quale oltre che pittore fu innanzitutto avvocato, ma anche un grande  letterato, poeta e musicista.

Due cromolitografie riproducenti il Cristo Crocifisso dipinto da S. Alfonso de' Liguori. La prima è firmata Saudinos-Ritouret, l'altra è in edizione italiana
Due cromolitografie riproducenti il Cristo Crocifisso dipinto da S. Alfonso de’ Liguori. La prima è firmata Saudinos-Ritouret, l’altra è in edizione italiana

All’età di trent’anni abbracciò i voti e fu durante il sacerdozio che compose uno dei più celebri canti di Natale, ancora oggi cantati in tutto il mondo: Tu scendi dalle stelle.

Nel 1762 fu nominato vescovo di Sant’Agata dei Goti. Morì il 1 agosto del 1787 nella casa dei Redentoristi a Nocera dei Pagani, dove si era trasferito negli ultimi anni. Beatificato nel 1816, fu canonizzato nel 1839.

Se avete trovato il post di vostro interesse potete esprimere la vostra opinione postando un commento o semplicemente cliccando su MiPiace posto all’inizio dell’articolo.

Copyright (©) Tutti i diritti riservati

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

5 Responses

  1. angela rotundo

    Non avevo mai visto un Cristo crocifisso dipinto da Sant’Alfonso anche perchè non sapevo neanche che era pittore, devo dire che anche le riproduzioni sono stupende grazie

  2. Lucia

    Grazie per le interessanti notizie pubblicate, poichè possiedo alcune litografie di Francesco Scafa desideravo da un po di avere maggiori informazioni su di lui.

  3. Barcaroli Edmondo

    interessante articolo sulle immaginette raffiguranti “Gesù Crocifisso” su disegno ideato da Sant’Alfonso Maria de’ Liguori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code