Immaginette a teatrino o a sistema tridimensionale

pubblicato in: Generale, Tecniche | 0

A partire dall’ultimo decennio del XIX secolo gli editori europei proposero al mercato un tipo particolare di immaginette, dette a sistema tridimensionale, ma meglio conosciute come immaginette “a teatrino”.

Diciamo subito che non erano una vera novità, già qualche decennio prima i soliti francesi di Saint-Sulpice avevano prodotto santini a parti mobili che si potevano reggere in piedi da soli.

La definizione “a teatrino” si deve al fatto che queste immaginette si aprivano, secondo il sistema tipico dei libri a pop-up, facendo “emergere” le figure all’interno, come fossero delle piccole statue.

A dire il vero le dimensioni sono più quelle classiche delle cartoline, ma la loro funzione era quella di immaginette-ricordo. Non a caso, quelle più diffuse erano donate come Ricordo della Prima Comunione.

Le più datate – in perfetto stile liberty – sono su carta goffrata, stampata in cromolitografia, mentre le più recenti sono su cartoncino stampato in offset.

Quello che vedete qui riprodotto è stato stampato dalle Grafiche A.L.M.A. di Milano intorno alla metà del XX secolo. Chiusa misura cm 10,5 x 14,8, mentre aperta mostra Gesù nell’atto di conferire il Sacramento dell’Eucaristia a due fanciulle, nel giorno della loro Prima Comunione.

Le quotazioni di questa tipologia vanno dalle 20 euro a salire, a seconda della complessità e soprattutto dello stato di conservazione.

Se avete trovato il post di vostro interesse potete esprimere la vostra opinione postando un commento o semplicemente condividendolo su uno dei vostri profili social cliccando su una delle icone poste all’inizio dell’articolo

Copyright (©) Tutti i diritti riservati
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code