Koppe: la serie “Christus”

pubblicato in: Case editrici, Soggetti | 3

Nell’ambito della ricchissima produzione dei Koppe, la serie CHRISTUS è sicuramente una delle più belle e interessanti.

La firma J. Koppe – Prag indica che siamo di fronte al primo periodo.

Le dimensioni dell’immaginetta sono quelle standard della gran parte della produzione, ovvero circa cm 8 x 12.

Anche la tecnica di stampa è identica, una xilografia su carta con coloritura a mano, applicazione di polvere oro e la solita vernice trasparente, che possiamo considerare come la vera firma di Koppe.

La caratteristica che distingue questa serie dalle altre è invece nella struttura dell’immagine figurativa.

Al centro in primo piano Gesù Crocifisso, che ricopre tutto lo spazio figurativo, mentre ai piedi (si fa per dire) della croce appaiono, di volta in volta, due personaggi diversi. Delle rose enormi fanno da motivi decorativi alla raffigurazione.

Nell’immagine riprodotta sopra, ad esempio, possiamo osservare, sulla sinistra, una classica immagine di San Giuseppe con il Bambino in braccio, mentre sul lato destro si vede l’immagine di Sant’Anna con Maria bambina. Come sapranno molti amici filiconici  siamo di fronte a due soggetti molto ricorrenti nella produzione dei Koppe.

Nella seconda immaginetta i soggetti sono Santa Maddalena e Santa Teresa d’Avila, altre due sante molto conosciute dalla popolazione ceca.

Segue – peraltro non in base a un numero progressivo, che nella presente serie è inesistente –  l’immagine con San Luigi e Santa Francesca Romana.

Particolare sembra un’immaginetta della serie, nella quale Gesù appare sulla croce, ma al contempo lo vediamo sul lato sinistro dell’immagine nel suo titolo di “Sacro Cuore“, mentre sul lato opposto troviamo il Sacro Cuore di Maria.

Interessante è poi un’immaginetta con Giovanni Battista bambino e Santa Rosalia da Palermo (su questa figura venerata a Praga, chi volesse approfondire può leggere QUI)

Non ci è dato conoscere il numero esatto degli esemplari che compongono la serie “Christus”, ma non dovrebbe superare  50.

Per i soliti motivi di spazio non posso inserire molte immagini. Chi è interessato a questa serie e alle altre della produzione dei Koppe, può leggere il mio libro “I Santi dei Koppe“.Ovviamente, per osservare meglio le immagini qui riprodotte cliccatevi sopra con il mouse.

Se avete trovato il post di vostro interesse potete esprimere la vostra opinione postando un commento o semplicemente condividendolo su uno dei vostri profili social cliccando su una delle icone poste all’inizio dell’articolo.

 

 

 Copyright (©) Tutti i diritti riservati

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

3 Responses

  1. agostino

    Biagio, siccome alcuni venditori eBay descrivono questi santini anno 1800, mi sembra che dalle tue informazioni che la data non è esatta. E’ così?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code