La Festa dell’Immacolata Concezione

pubblicato in: Soggetti | 0
Condividi
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
Cromolitografia apllicata su fondo trinato. Francia, seconda metà XIX sec.

L’8 dicembre 1854, con la bolla Ineffabilis Deus, l’allora Pontefice Pio IX proclamava il dogma dell’Immacolata Concezione, secondo il quale la Vergine Maria è stata sempre immune dal peccato, sin dal suo concepimento.

Quattro anni dopo, fra l’11 febbraio e il 16 luglio 1858, in una piccola località della Francia, il cui nome, Lourdes, da allora è conosciuto in tutto il mondo, non solo dai cattolici, una ragazzina, Bernadette Soubirous sostenne di aver assistito alle apparizioni della Vergine.

Secondo le cronache, Bernadette raccontò che la Vergine si presentò a lei dicendo: “Sono l’Immacolata Concezione“.

I sostenitori della veridicità delle apparizioni miracolose, fanno ancora oggi notare che l’ignorante e analfabeta ragazzina non poteva sapere del dogma proclamato quattro anni prima, anche perché non aveva mai frequentato il catechismo.

Il presente post non vuole ovviamente interferire con le verità di fede, né tantomeno discutere sulla verità delle apparizioni di Lourdes.

Questo sito, come sanno i lettori affezionati, si occupa di iconografia popolare religiosa e di agiografia, anche e soprattutto sotto l’aspetto del collezionismo filiconico.

Miniatura e broccato su pergamena. Anversa XVII secolo. Coll. priv. A. Scioli.

Ebbene, proprio la produzione filiconica dimostra che il culto e la devozione per l’Immacolata Concezione hanno un’origine molto più antica rispetto alla data della proclamazione del dogma.

Secondo alcuni le prime Feste in onore dell’Immacolata Concezione risalirebbero ai primi anni del secolo VIII.

Cromolitografia di fine XIX sec. Italia, Bertarelli.

Nella produzione fiamminga, a partire dalla seconda metà del XVI secolo a seguire, le raffigurazioni dell’Immacolata Concezione sono molto presenti.

Il culto popolare dell’Immacolata, come accennato, ha una tradizione lunghissima. E se posso permettermi una considerazione, proprio per questo motivo non avrebbe dovuto destare alcuna meraviglia il fatto che una contadina ignorante potesse conoscere tale titolo della Madonna.

Incisione su acciaio. Parigi, 1850. Editore P.J. Camus. Incisore Varin.

Già nel 1850 – dunque quattro anni prima della proclamazione del dogma – , l’edizione delle Litanies de la Tres Sainte Vierge, pubblicata dall’editore parigino P. J. Camus, conteneva anche l’invocazione, con la relativa immagine dell’Immacolata Concezione.

Se avete trovato il post di vostro interesse potete esprimere la vostra opinione postando un commento o semplicemente condividendolo su uno dei vostri profili social cliccando su una delle icone poste all’inizio dell’articolo.

 

 

 Copyright (©) Tutti i diritti riservati

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia una risposta

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code