Quando lo stile inganna

pubblicato in: Generale, Tecniche | 0

Come gli amici collezionisti ben sanno, non è facile riuscire a datare in maniera precisa un’immaginetta religiosa. Le difficoltà in tal senso derivano dal fatto che gli editori non usavano indicare la data di stampa, semplicemente perché i destinatari dei loro prodotti editoriali erano principalmente i devoti, ai quali interessava il santo riprodotto dall’immagine; e il santo, ovviamente, non ha una validità legata al tempo, essendo eterno.

La datazione è un elemento che serve al collezionista per individuare l’epoca in cui l’immaginetta è stata prodotta. In assenza di tale indicazione, egli dovrà ricavare tale informazione da altri fattori: la tecnica di produzione, il tipo di supporto, lo stile.

In questo articolo, voglio mostrarvi come a volte possiamo trovarci di fronte a pezzi che, a prima vista, classificheremmo come appartenenti a un determinato periodo storico, ma che attraverso un esame accurato rivelano informazioni del tutto diverse.

Quella che state osservando è un’immaginetta praghese (lo si deduce dalla didascalia), un semimanufatto realizzato su carta, con cornice punteggiata ad ago, con applicazioni di raso, coloritura a mano e bordo dorato. Misure: cm 8,2 x 11,9.

Se dovessimo dare retta allo stile e alla modalità di realizzazione, tutto farebbe pensare che siamo dinanzi a una tipologia diffusa in Europa nella seconda metà del XIX secolo.

Ma le cose non stanno proprio così.

Esaminando attentamente il pezzo, scopriamo alcune cose che ci fanno capire che, in realtà, l’immaginetta in questione è di epoca diversa, molto più recente, di almeno un secolo: in pratica, almeno della metà del secolo scorso.

zoom 1

Intanto, il supporto è costituito da carta di cellulosa (zoom 1), ma soprattutto è la tecnica di stampa che sgombra il campo da qualsiasi dubbio. Con una lente qualunque è possibile notare che si tratta di una stampa in offset (zoom 2).

zoom 2

Quanto al soggetto raffigurato, si tratta della Serva di Dio, Maria Elekta di Gesù (1605-1663), fondatrice delle Carmelitane Scalze di Praga.

Se avete trovato il post di vostro interesse potete esprimere la vostra opinione postando un commento o semplicemente condividendolo su uno dei vostri profili social cliccando su una delle icone poste all’inizio dell’articolo

Copyright (©) Tutti i diritti riservati
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code