A caccia di ispirazione

postato in: Serie, Soggetti | 1
Gesù coi soldati. Edizioni Pia Società San Paolo di Roma
Gesù coi soldati. Edizioni Pia Società San Paolo di Roma

Vi è certamente capitato, osservando i santini della vostra ricca collezione, di guardarne  qualcuno e chiedervi se è un doppio. Altre volte, ne avete visti alcuni identici nell’immagine, ma differenti nel formato (a bordi lisci o fustellato); altri ancora quasi identici, ma stampati da tipografie diverse o pubblicati da editori diversi.

L’ipotesi più comune è quella di santini che raffigurano opere artistiche celebri:  pensiamo all’ultima cena di Leonardo oppure alla Madonnina del Ferruzzi. Si potrebbe addirittura creare una tipologia specifica, che raccoglie cioè tutte le varianti relative a un’opera specifica, pubblicate nel corso degli anni dai diversi editori di santini.

Ci sono poi immagini particolari, la cui impostazione grafica richiama soggetti già visti, tanto da sembrare delle copie, pur nella loro effettiva originalità.

Come al solito, un esempio vale mille discorsi.

Gesù - Proteggi i soldati d'Italia. Edizioni Egim di Milano
Gesù – Proteggi i soldati d’Italia. Edizioni Egim di Milano

Come potete osservare i due santini sono differenti, sia nei particolari del disegno sia nei colori, al tempo stesso hanno moltissimi elementi in comune che li rendono molto simili.

Intanto, notiamo che il soggetto è identico: Gesù con i soldati italiani. Notiamo, inoltre, che hanno la medesima struttura grafica: alla destra, Gesù con capelli lunghi e la barba, e con l’aureola in evidenza dietro il volto. Sul lato opposto, da sinistra un militare della marina, uno della fanteria e uno dell’aeronautica.

Gli amici filiconici avranno già identificato le due immaginette: la prima (“Gesù coi soldati”) è la n. 82 di una serie stampata negli anni cinquanta dalla casa editrice Pia Società S. Paolo di Roma.

La seconda è molto più famosa, almeno fra gli amici egimisti: è la n. 284 della Serie Isonzo, sulla quale abbiamo detto molto. Qualcuno, di recente, l’ha riproposta su ebay alla modica cifra di Euro 50,00. Amen! (VEDI QUI)

Entrambe le immaginette sono state pubblicate negli anni cinquanta. Chi dei due editori si è “ispirato” all’altro? La domanda potrebbe non essere giusta, non conoscendo di preciso l’artista che ha ideato il soggetto.

Se ci limitiamo ai santini, sapendo che troviamo l’immagine già nell’edizione fustellata degli anni 40, potremmo dire che Egim sia arrivata per prima. Chissà!

Per quanto riuguarda  l’aspetto tecnico, i due santini sono stati stampati in offset e hanno misure standard (circa 6 x 10,5).

Se avete trovato il post di vostro interesse potete esprimere la vostra opinione postando un commento o semplicemente cliccando su MiPiace posto all’inizio dell’articolo.

Copyright (©) Tutti i diritti riservati

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

  1. Giancarlo De Leo

    L’autore della prima immagine (quella stampata dalla casa editrice Pia Società San Paolo di Roma) dovrebbe essere l’illustratore Mario Barberis…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code