Anna Maria Taigi: santa o una pazza visionaria?

pubblicato in: Soggetti, Storie di Santi | 1

Nacque a Siena nel 1769, ma si trasferì presto a Roma con i genitori che ne affidarono l’educazione alle Suore Maestre Pie Filippine. Giovanissima sposò Domenico Taigi, uomo dal carattere molto difficile, particolarmente incline all’ira e molto violento (pare che la dolce mogliettina facesse di tutto per evitare che si arrabbiasse), ma al contempo di sani principi cristiani (sic!), che le diede la gioia di partorire ben sette figli, tre dei quali morti in tenerissima età.

Incisione a bulino su carta. Seconda metà XIX sec.

Sarà stato per i dolori subiti durante una vita difficile, per le percosse sopportate in silenzio e, sicuramente, per la grande devozione a Gesù, che dall’età di 21 anni fino alla morte, avvenuta il 9 giugno 1837, la sventurata vedeva costantemente brillare davanti ai suoi occhi un sole luminosissimo.

Può darsi che quel sole – che nell’iconografia dedicata alla Beata appare racchiuso in una corona di spine – fosse Gesù, ma – permettetemi – è assolutamente legittimo pensare che ciò fossero i sintomi  della rottura o del totale distacco della  retina dovuto ai pugni e ai colpi in testa subiti da quel timorato di Dio del marito.

Per le violenze domestiche subite – e non altro – proporrei – per quello che la mia anonima voce può servire –  a Papa Francesco di proclamare la canonizzazione di Anna Maria Taigi (beatificata da Benedetto XV nel 1920) e alle donne cattoliche di eleggerla a santa protettrice delle donne vittime di violenze domestiche.

Una reliquia della Beata Anna Maria Taigi

C’è un altro fatto per cui la povera donna viene ricordata, conosciuto come la profezia dei tre giorni di buio.

Si tratta di una visione profetica, pronunciata direttamente dalla Beata Taigi, nella quale ella parla di due castighi di Dio e di Roma, del malcostume in cui la città sarebbe caduta in un prossimo futuro.

In proposito, particolare curiosità hanno suscitato alcune sue frasi, in cui fa riferimento a uomini che “senza tener conto dei Celesti moniti andranno per le vie della Eterna Città Santa… portando la lussuria in processione“. Inoltre, essi si macchieranno di sacrilegi contro lo Santo Spirito e contro la Religione: “gli uomini si vestiranno da donne e le donne si vestiranno da uomini, la voce del Santo Vicario non sarà ascoltata e l’alma sua figura sarà fatta oggetto di scherno e risa”.

Secondo alcuni interpreti – quelli che sanno leggere e capire le profezie – il riferimento sarebbe ai giorni nostri, in cui assistiamo a fenomeni come i gay pride (lussuria in processione) e in generale a una certa libertà di costumi, per cui alcuni uomini si travestono da donna e alcune donne si travestono da uomini (transgender).

Lasciatemi fare una considerazione personale: come sanno coloro che hanno la bontà di leggermi, non credo alle profezie, neppure a quelle attribuite ai santi. Penso che se la Madonna o un santo volessero avvertirci di un pericolo, nella loro somma bontà (lo fanno per questo no?) esprimerebbero frasi molto chiare, con tanto di nomi, date e fatti precisi, che si dovrebbero semplicemente apprendere e non interpretare.  Stesso discorso vale per le parole riferite dai vari veggenti e/o profeti. Inoltre, non credo che gay e/o transgender rappresentino un pericolo per la nostra morale, già logorata a sufficienza da altri fenomeni, primo fra tutti quello delle violenze subite nelle famiglie da donne e bambini.

Se avete trovato il post di vostro interesse potete esprimere la vostra opinione postando un commento o semplicemente condividendolo su uno dei vostri profili social cliccando su una delle icone poste all’inizio dell’articolo.

 Copyright (©) Tutti i diritti riservati

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

  1. Gian Piero Pacini

    Trovo molto interessante questo tuo intervento e condivido in pieno la tua interpretazione come del resto credo sia inevitabile facendo lavorare il “pian di cima”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code