Le 24 ore della Passione di Gesù Cristo.

postato in: Serie, Simbologia, Soggetti | 1

Da non confondere con le quattordici Stazioni della Via Crucis, la serie di incisioni che vi sto per mostrare si riferisce alle 24 ore della Passione di Gesù Cristo.

Realizzata ad Anversa nel XVII secolo in acquaforte su pergamena, la serie racconta appunto le ultime 24 ore della Passione di Gesù. La struttura dell’immaginetta prevede la figura in alto seguita dal titolo e da una didascalia, cui segue un’invocazione (per la preghiera stampata sul verso si dovrà attendere gli inizi del XIX secolo).

Il pezzo che vedete sopra è l’immagine n. 2 della serie, raffigura Gesù con i dodici apostoli durante l’ultima cena. Come accennato, sotto la figura, in lingua fiamminga, è indicato il titolo (Secondo momento – ore 18), seguito dalla didascalia (L’Istituzione del Santissimo Sacramento) e dell’invocazione. Nell’angolo inferiore sinistro si nota in numero della serie, nel caso specifico il n. 2.

Inutile dire che riuscire a trovare la serie integrale, cioè composta da tutti e 24 i pezzi che la compongono non è molto semplice. Ma i miracoli (almeno questi) esistono!

Noterete una particolarità: al numero di serie non corrisponde l’ora progressiva. Spiego meglio: l’immaginetta n. 1 corrisponde all’ora che va dalle 17 alle 18 del pomeriggio. E da lì a seguire le altre. Quella che vedete postata sopra è l’immaginetta n. 5, che raffigura l’Agonia di Gesù nell’Orto del Getsemani, nel caso specifico ritratto nel momento in cui Gesù viene confortato dall’Angelo. Dalle ore 21 alle 22 della sera. Spettacolare!

La prima e seconda ora, sopra raffigurate, indicate nel titolo, si riferiscono alle ore 11 a mezzogiorno e da mezzogiorno all’una, corrispondenti alla crocefissione e alla prima ora di agonia di Gesù sulla croce (serie nn. 19 e 20).

La serie si conclude ovviamente con l’immaginetta n. 24: Gesù è sepolto. Bellissima l’incisione che ritrae il corpo di Gesù mentre viene cosparso di unguenti, prima di essere tumulato. Sulla destra notiamo Maria, la madre di Gesù, Addolorata.

Se avete trovato il post di vostro interesse potete esprimere la vostra opinione postando un commento o semplicemente condividendolo su uno dei vostri profili social cliccando su una delle icone poste all’inizio dell’articolo

Copyright (©) Tutti i diritti riservati
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code