Luttini illustri… da collezionare

pubblicato in: Case editrici, Generale, Soggetti, Tecniche | 0

EbayLuttinoSapete tutti benissimo che Ebay (e in diversa misura anche DelCampe) ormai non è soltanto un grandissimo mercato virtuale, dove poter trovare tutto e il contrario di tutto, ma per noi collezionisti filiconici – che sperimentiamo un mercato tutto ancora da definire e stabilizzare con delle quotazioni più o meno sicure – rappresenta un buon osservatorio.

Ciò non significa che il sito on line più famoso al mondo sia affidabile al 100%. Come ho già detto altre volte, bisogna saper leggere attentamente le inserzioni. Capire innanzitutto chi sta vendendo è importantissimo, per farsi un’idea più precisa del valore del pezzo: per esempio, se lo stesso pezzo (o uno simile) viene proposto  da un venditore professionista, che vende immaginette e/o altro materiale cartaceo, o da un venditore occasionale. La descrizione dell’oggetto è inoltre fondamentale e le immagini illustrative importantissime per osservare lo stato di conservazione.

Circa una settimana fa, è stato venduto un luttino molto particolare. Trattasi del luttino di Louise Marie D’Orleans, regina del Belgio, stampato dalla casa editrice Dopter di Parigi nel 1850 (anno della morte della stessa). Una siderografia su canivet meccanico, di ottima fattura, tipica dell’editore parigino (della quale ho trattato anche nel mio libro Memento mori).

L’asta è stata chiusa dopo 11 offerte a un prezzo finale di vendita pari a Euro 66,00.

Un prezzo rilevante, per un pezzo altrettanto importante. Chi colleziona questa tipologia di immaginette sa benissimo che i luttini cominciarono a diffondersi per tutte le classi sociali, anche quelle più modeste, intorno alla fine del XIX secolo, mentre in Italia in particolare soltanto nei primi decenni del Novecento. Prima di allora, erano una prerogativa di soli nobili e facoltosi personaggi.

EbayLuttino2

Collezionare luttini di personaggi illustri è dunque una collezione nella collezione, che accresce di parecchio anche il valore collezionistico e di mercato dei pezzi in questione. Se poi il luttino appartiene a una regina vissuta a metà dell’800…

Vi ricordo che se avete trovato il post di vostro interesse potete esprimere la vostra opinione postando un commento o semplicemente cliccando su MiPiace posto all’inizio dell’articolo.

Copyright (©) Tutti i diritti riservati

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code