L’Immacolata del Gesù Vecchio

A Napoli, in via Giovanni Paladino in pieno centro storico, si trova la bellissima basilica detta del Gesù Vecchio. Il nome di “Gesù Vecchio” fu messo dai napoletani molto probabilmente negli anni Venti del XVIII secolo, per distinguerla dalla nuova chiesa, detta appunto del “Gesù Nuovo”, inaugurata nel 1725 a poca distanza.

La storia della basilica la trovate sul web.

Essa è anche conosciuta con il nome di chiesa della SS. Immacolata di Don Placido, un sacerdote vissuto a Napoli fra la fine del 700 e gli inizi dell’800, la cui biografia è molto interessante.

Nato a Napoli il 5 aprile 1781, la sua storia è legata a un episodio che gli accadde nel 1799, nel bel mezzo della rivoluzione napoletana, quando, appena diciottenne, fu fatto arrestare e imprigionato a Castel Capuano, accusato ingiustamente di aver tradito il Re.

Condannato a morte, la notte prima dell’esecuzione gli apparve in sogno la Madonna, che gli predisse che sarebbe stato scagionato e liberato. E così fu davvero. Ma solo per qualche giorno. Infatti, i giudici ordinarono che fosse di nuovo arrestato. Allarmato, tentò di scappare calandosi dal balcone di casa, ma cadde e si ferì alla testa. La Madonna gli riapparve di nuovo portandolo alla completa guarigione.

Dopo questi fatti, Placido Baccher si fece sacerdote e per ringraziare la Vergine commissionò al maestro Nicola Ingaldi una statuetta della Madonna, con le sembianze della donna che gli era apparsa anni prima.

I santini che vedete raffigurano la statua che fu realizzata e posta nella chiesa del Gesù Vecchio, dove ancora oggi è esposta al culto dei fedeli.

Il primo che potete osservare è stato stampato dalla Litografia Pagnotta di Napoli, attiva nel capoluogo partenopeo nella seconda metà del XIX e, ritengo, fino ai primi decenni del Novecento.

La seconda immagine è una cromolitografia di fine Ottocento, firmata Vincenzo Russo di Napoli, ma probabilmente stampata nello stabilimento Bertarelli di Milano.

Se avete trovato il post di vostro interesse potete esprimere la vostra opinione postando un commento o semplicemente condividendolo su uno dei vostri profili social cliccando su una delle icone poste all’inizio dell’articolo

Copyright (©) Tutti i diritti riservati
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

  1. Matteo Cuccitto

    Il miracoloso corpo di San Ciro riposa in quello di Gesù Nuovo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code