Santini d’Irlanda

postato in: Serie, Simbologia | 0

In tanti anni di collezionismo, raramente ho potuto osservare immaginette di produzione dichiaratamente irlandese. Naturalmente mi riferisco all’attuale Repubblica d’Irlanda e non all’Irlanda del Nord che, com’è noto, appartiene al Regno Unito.

Ciò potrebbe apparire molto strano, se pensiamo che l’Irlanda è uno dei Paesi più cattolici d’Europa. Tanto per capirci, secondo i dati ufficiali (fonte: wikipedia) i cattolici in Irlanda sono il 78,31% della popolazione, quasi come in Italia (78,90%).

Tuttavia va anche precisato che l’Irlanda, intesa come nazione indipendente è piuttosto giovane: la dichiarazione di indipendenza dello Stato Libero d’Irlanda dal Regno Unito risale soltanto al 6 dicembre 1922.

Fra i personaggi più noti, che parteciparono attivamente al movimento indipendentista irlandese, si distinse lo scrittore e poeta Brian O’Higgins (1882-1963), membro fondatore di Sinn Féin, il partito nazionalista.

Cosa c’entra un rivoluzionario come O’Higgins con i santini, vi chiederete?

Apparentemente nulla. In realtà, non è così strano, il rapporto della politica con i santini non è una novità: basta pensare ai santini militari o ancora meglio ai nostri “santini fascisti“.

Se vuoi approfondire l’argomento leggi anche:
Come datare i santini militari?
Lo sbarco degli alleati ricordato in un santino
Un santino militare prezioso
I santini dei giovani fascisti
San Tarcisio protettore dei Balilla
Il fascismo e l’ora di religione

A partire dalla fine degli anni Trenta del Novecento, lo stesso O’Higgins firmò una serie di santini molto interessante, che fu ristampata anche successivamente fino agli anni 50. La caratteristica di questi santini, che potete osservare nelle foto qui riportate, è quella di presentare uno stile molto particolare, basato su decorazioni tipicamente celtiche, dai colori molto brillanti, come il verde, il giallo oro, il blu e il rosso.

Stampati in fotolitografia, raramente presentano dei soggetti sacri, bensì riportano dei versi composti dallo stesso poeta irlandese. Pare che questo tipo di ornamento fosse ripreso direttamente dal celebre Book of Kelles, antico evangeliario manoscritto e miniato, realizzato nell’800 dai monaci irlandesi.

Questi santini, molto popolari in Irlanda, sono altrettanto rari e ricercati: su Ebay Irlanda vengono proposti a un prezzo fra i 20 e i 30 Euro.

Se avete trovato il post di vostro interesse potete esprimere la vostra opinione postando un commento o semplicemente condividendolo su uno dei vostri profili social cliccando su una delle icone poste all’inizio dell’articolo

Copyright (©) Tutti i diritti riservati
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code