Non tutti i canivets…

postato in: Canivet, Simbologia, Soggetti | 0

Gli amici collezionisti conoscono molto bene la tipologia dei canivets, per cui non starò a raccontarne la storia e le caratteristiche specifiche. Per coloro che si trovano qui per caso e per curiosità vogliono sapere di cosa sto parlando, possono fare una ricerca nel sito e potranno farsi un’idea precisa.

Il pezzo che voglio farvi osservare è piuttosto particolare, per i motivi che sto per dirvi. Si tratta, come potete vedere, di un intaglio su carta, realizzato nel XVIII secolo da mani molto esperte, in un probabile monastero di monache, collocabile in area germanofona: germania o austria per meglio intenderci.

La prima cosa che balza agli occhi dei più esperti è sicuramente la mancanza di due elementi tipici del canivet: la miniatura centrale e il cartiglio.

Al centro del manufatto, al posto della tipica miniatura, troviamo il Crocifisso, intagliato come il resto.

Vi prego di osservare i particolari del volto…

Guardando attentamente, scopriamo che il canivet è ricco di figure: io ne ho individuate nove:

In alto, al centro, si nota un’aquila imperiale a due teste.

Seguono altre otto figure di uccelli

In alto, all’angolo sinistro

In alto, all’angolo destro
Due laterali, posizionati al centro, sopra la cornice del Cristo
Altri due, sotto la cornice del Cristo

In prossimità dell’angolo inferiore sinistro

e di quello destro.

Se avete trovato il post di vostro interesse potete esprimere la vostra opinione postando un commento o semplicemente condividendolo su uno dei vostri profili social cliccando su una delle icone poste all’inizio dell’articolo

Copyright (©) Tutti i diritti riservati
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code